Di: Lee Child

147 - Un Passo di Troppo

Longanesi  € 16.40

Un’avventura di Jack Reacher

Questa volta il suo istinto gli sta giocando un brutto scherzo! Era rimasto davvero incuriosito dalla scena che aveva intravisto la sera prima, così tanto da rendersi immediatamente disponibile quando un uomo, chiaramente un ex militare, era venuto a chiedere informazioni alla ricerca di eventuali testimoni di un rapimento. Jack Reacher si trova a New York e poche ore fa era seduto in un bar a bere il suo amato caffè, ora invece è in un lussuoso appartamento che affaccia su Central Park per dare una mano ad una squadra di mercenari, tutti “ex qualcosa” proprio come lui, al soldo di un uomo dalle non decifrabili intenzioni. La donna scomparsa è sua moglie e lui sembra disposto a fare tutto ciò che il denaro possa permettere di fare, ma qualcosa continua a picchiettare nella testa di Reacher, qualcosa che gli dice che quello che sta facendo non è la cosa giusta!

147 - a - Un Passo di Troppo

Quando non sai cosa leggere, quando hai voglia di qualcosa di diretto e veloce, quando hai appena finito un romanzo di 1300 pagine che ti ha segnato profondamente e non riesci a togliertelo dalla mente o vuoi rifarti la bocca per essere incappato in uno dei libri più noiosi della storia, Lee Child e il suo Jack Reacher sono la soluzione migliore.

Annunci

Di: Stephen King

146 - IT

PICKWICK € 12.90

Qualcosa di terribile vive sotto la cittadina di Derry, nel Maine, a nord-est degli Stati Uniti. Qualcosa che periodicamente chiede un contributo di sangue ai cittadini. Essa si nutre di bambini, attirandoli con l’aspetto invitante di un pagliaccio per poi terrorizzarli assumendo le sembianze delle loro paure più grandi. Questo è IT! Nell’indimenticabile estate del ’58 uno sgangherato gruppetto di 7 ragazzini ha sfidato il mostro riuscendo a sconfiggerlo e, nella convinzione che un giorno esso sarebbe tornato, si fecero la promessa di ritrovarsi in qualsiasi momento della loro vita ce ne fosse stata la necessità, così da combattere ancora. Oggi, quasi trent’anni dopo, è giunto il momento di mantenere quella promessa.

Una meravigliosa storia, un’avventura terrificante che ti coinvolgerà ad ogni età. La grande gioia che può dare l’amicizia quando si è poco più di undicenni, il valore solenne di una promessa fatta alle persone più amate nella vita, anche se solo per poco, il tempo di un estate passata sempre insieme. Ritrovarsi poi da adulti, cercare le poche cose rimaste uguali in mezzo alle tante cambiate ma capire in uno sguardo complice che il sentimento che si provava in passato non è cambiato neanche un po’.

Nota cinematografica

146 - b - IT

Nel 1990 arriva direttamente in TV senza passare dal cinema IT – Il Pagliaccio Assassino diretto da Tommy Lee Wallace. La trasposizione del mastodontico romanzo di S.K. è divisa in due sceneggiati della durata di 95 minuti l’uno e in pochissimo tempo il famigerato Pennywise, interpretato dal magistrale Tim Curry, diventa l’incubo di tutti i bambini del mondo. Io stesso ne sono rimasto vittima. Considerate le necessarie variazioni, dovute all’adattamento di un libro così lungo, il film è comunque apprezzabile, molto più nella prima parte quando i continui flashback ci riportano indietro nel tempo. Resta inteso che la qualità degli effetti speciali lascia un po’ a desiderare ma d’altronde erano altri tempi anche per l’industria cinematografica.

146 - a - IT

la banda dei perdenti

 

Di: Stefano Benni

145 - La Grammatica di Dio

Feltrinelli € 14,00

Una comica amarezza è ciò che accomuna tutte le brevi storie che compongono questo libro. Nessun barlume di speranza si intravede per i protagonisti e, se proprio sembra essercene la possibilità, la conclusione e peggio di un’eclissi di sole totale. Eppure possiamo riconoscere noi stessi in ognuna di esse. Potremmo dire di aver vissuto le stesse esperienze narrate, toccato gli stessi argomenti con colleghi e amici, rivedersi in uno dei tanti personaggi di cui parla magistralmente Stefano Benni, ma rimarremmo stupiti ugualmente da come cambino le carte in tavola se le cose fossero vissute e raccontate da un altro punto di vista, in questo caso specifico quasi sempre dal punto di vista di quello che alla fine, inesorabilmente, ci rimette più di altri.

Di: Don Winslow

019 - L'Inverno di FrankieMachine

Einaudi € 12,00

La vita dopo i sessanta di quello che è stato il miglior killer della mafia italiana in California. Frank Machianno è ormai andato in pensione e il suo passato è ben coperto sia nella sua memoria che nella sua immagine. Sono passati gli anni in cui uccidere era la sua attività più redditizia, ora divide il suo tempo tra la gestione di un emporio sulla spiaggia e altre piccole attività che fruttano ciò che basta per vivere serenamente e gli lasciano il tempo di praticare ogni giorno la sua più grande passione: il surf. Ma la pace viene spezzata da un fatto inaspettato, qualcuno che sembra sapere molto di lui lo vuole morto. Sarà costretto a re-indossare i panni del vecchio Frankie Machine e, ripercorrendo con la memoria le sue ”imprese” diventate ormai leggenda tra i nuovi affiliati, dovrà scoprire chi può avere avuto un’idea tanto stupida.

Nota cinematografica:

019 - a - Robert De Niro

Sono un po’ di anni che circolano notizie sul web dell’imminente uscita di un film su questa storia. Sò per certo che Robert De Niro ha comprato i diritti del libro di Winslow e che la regia sarà affidata a Michael Mann (regista di “Manhunter” – 1986, “L’Ultimo dei Mohicani” – 1992, “Collateral” – 2004 etc…). Il buon vecchio Robert con la sua faccia vissuta da duro sembra fatto a pennello per interpretare il leggendario Frankie Machine.

Di: Robert Galbraith

144 - Il Richiamo del Cuculo

La biblioteca di Repubblica e L’Espresso € 7.90

Giro del Mondo in Noir

Nuova raccolta dalla Biblioteca di Repubblica e L’Espresso intitolata Il Giro del Mondo in Noir. Rispetto alla precedente, Noir nella Storia, che comprende 18 romanzi ambientati nel passato, questa nuova serie di racconti Ti porterà ogni volta in un paese nuovo, un viaggio continuo e avvincente  attraverso i cinque continenti.

144 - a - Il Richiamo del Cuculo

Partiamo per la piovosa e cosmopolita Londra dove Robert Galbraith, alias J.K. Roliwng (si, la creatrice di Harry Potter), ci presenterà il turbolento investigatore Cormoran Strike. Burbero e distaccato dalla realtà a causa del recente congedo forzato per l’incontro con una mina in Afghanistan, si ritrova nel giro di poche ore senza fidanzata e senza casa e con in arrivo una nuova segretaria, che non può permettersi, e uno scottante caso per le mani. Più che scottante in realtà il caso è clamoroso! Il suo cliente non crede che l’incidente avvenuto a Lula Landry, la nota top model precipitata dal balcone di casa tre mesi prima, possa essere considerato tale. Un’intricata indagine fatta di colloqui con personaggi a dir poco eccentrici del mondo della moda londinese. Stilisti, modelle ed artisti del settore che, raccontando a Strike la vita segreta di un personaggio pubblico del quale si credeva di sapere ogni cosa, lo guideranno piano piano al bandolo della matassa.

Un investigatore come ce ne sono tanti ormai nella letteratura mondiale e nella nostra libreria, ma comunque un bel personaggio, protagonista ed eroe di una storia che saprà farti passare piacevolmente gli attimi che dedicherai alla lettura.

Di: Philip Roth

143 - Il Grande Romanzo Americano

Einaudi € 21,00

Hanno fatto di tutto per insabbiare questa storia. Il Governo, i Servizi Segreti, la CIA e l’FBI, tutti uniti in un complotto per eliminare ogni traccia sull’argomento. Chiunque ne fosse a conoscenza è scomparso, screditato o reso innocuo e i pochi capaci di ricordare quei tempi sono ormai tutti morti. Il popolo americano è stato defraudato, ingannato e raggirato per anni e le sorti di quello che è, ed è sempre stato, lo sport più popolare della nazione, forse non sarebbero state le stesse. Sto parlando della Patriot League, la terza “Lega del Baseball Professionistico Americano” ed in particolare degli eroi che ne facevano parte. Gente bizzarra, certo…lanciatori pazzi, ricevitori zoppi, battitori ubriaconi, ladri, nani e mutilati. Ma soprattutto uomini che sapevano esaltare la folla, far godere i tifosi e rendere indimenticabile ogni singolo momento di qualunque partita della stagione.

143 - aa -Il Grande Romanzo Americano

Nota cinematografica

Ecco quattro dei migliori film sul baseball che mi sono venuti in mente leggendo questo libro e nel quale ho ritrovato un po’ di ognuno.

143 - b -Il Grande Romanzo Americano

Major League – La squadra più scassata della lega – D.S. Ward 1989

Le squadre sgangherate e con pochi campioni sono sempre state capaci di grandi imprese sportive e non sempre il risultato della partita è scontato. Questo viene raccontato sia nel libro di Roth, sia in Major League – La squadra più scassata della lega film del 1989 con Charlie Sheen, Rene Russo e Wasley Snipes, dove si raccontano le gesta degli Indians di Cleveland.

143 - a -Il Grande Romanzo Americano

Il Migliore – Barry Levinson 1984

Il Migliore racconta una delle storie più belle e romantiche mai narrate sul baseball in un film, quella di Roy Hobbs, interpretato da Robert Redford, che a causa di un grave incidente accaduto in gioventù è costretto ad abbandonare il sogno di diventare giocatore professionista e ad una vita di successi sportivi. Ma come nelle più belle favole il suo momento di gloria è soltanto rimandato nel tempo.

143 - d -Il Grande Romanzo Americano

Bull Durham – Un gioco a tre mani – 1988 diretto da Ron Shelto

Ed infine ecco i due capolavori dove Kevin Costner interpreta nell’ordine: un campione in declino che vuole dimostrare a se stesso e agli altri di poter insegnare ancora tanto ai più giovani (Bull Durham – Un gioco a tre mani) e un coltivatore di mais che, guidato da misteriose voci, decide di costruire nella sua proprietà un campo da baseball dove si ritroveranno a giocare tutti i migliori giocatori del passato (L’Uomo dei Sogni).

photo posted on www.post-gazette.com

L’Uomo dei Sogni – 1989 diretto da Phil Alden Robinson

Di: Sir Conan Doyle

142 - Uno Studio in Rosso £ 10.000

BUR – Biblioteca Universale Rizzoli

Il primo incontro della coppia più famosa della letteratura inglese se non addirittura di quella mondiale. La prima grande avventura dell’investigatore Sherlock Holmes e di colui che diverrà nel tempo il suo più fidato collaboratore, il Dottor John H. Watson. Proprio quest’ultimo appena giunto a Londra in cerca di un appartamento si imbatte nel bizzarro ma brillante Holmes grazie ad un amico comune. Nemmeno il tempo di sistemarsi nel nuovo alloggio per fare con calma ognuno la conoscenza dell’altro che l’investigatore coinvolge Watson in qualcosa di terribilmente agghiacciante, l’assassinio di un uomo! Il corpo è stato ritrovato in una casa che sarebbe dovuta essere disabitata e benché non presenti ferite evidenti è circondato da terribili macchie di sangue, persino le pareti sono imbrattate di rosso. Un mistero che non prevede una soluzione immediata e che richiederà tutta l’intelligenza, lo spirito di osservazione e l’attenzione ai dettagli tipica degli studi del Signor Sherlock Holmes, l’unico in grado di capirci davvero qualcosa.

Nota cinematografica:

É incredibilmente enorme la quantità di materiale cinematografico che riguarda il personaggio inventato da Doyle nel 1887. Commedie teatrali, serie TV, sceneggiati a puntate e naturalmente lungometraggi hanno affollato e affollano tutt’oggi gli schermi di tutto il mondo. Per renderti conto di cosa parlo, amico Leggitore, ti consiglio di guardare la pagina Wiki che lo riguarda, qui segnalerò i più famosi e quelli che mi sono rimasti più nel cuore:

142 - a - Uno Studio in Rosso

Piramide di Paura

Anche se non è stato tratto da uno dei romanzi di Doyle, come primo tra tutti non potevo non menzionare Piramide di Paura” (Young Sharlock Holmes) del 1985. Film diretto da Barry Levinson dove i giovani Holmes e Watson, ancora studenti del liceo, sono impegnati a risolvere un misterioso caso che li porterà nei più oscuri sotterranei di Londra.

142 - b - Uno Studio in Rosso

Sherlock Holmes: Soluzione Sette per Cento

Nel 1976 invece era toccato a Robert Duval vestire i panni del fidato Dottor Watson, mentre Nicol Williamson era il “malato” Sherlock Holmes che, recatosi a Vienna, si ritroverá sotto le ipnotiche cure di Sigmund Freud nel film diretto da Herbert Ross (regista tra l’altro di “Footloose” e dell’esilarante “Il Segreto del Mio Successo” con M.J. Fox).

Sherlock Holmes

Infine ecco l’accoppiata Robert Downey Jr. e Jude Law che ultimamente hanno interpretato ben due volte i famigerati studiosi londinesi, nel 2009 in “Sherlock Holmes” e nel 2011 i “Sherlock Holmes – Gioco di Ombre” diretti entrambi dal visionario Guy Ritchie (The Snatch e Lock&Stock). Una versione ultramoderna dell’investigatore dell’impossibile che sconfigge i suoi nemici oltre che con l’intelletto con le sue doti di combattente.